Come essere più produttivi con la tecnica del batching.

da | Gestione del tempo, Organizzazione

Scritto da Sara Rezzolla, 10 anni d’esperienza nel mondo dell’artigianato e creazione di una community online di 20000 persone.

Hai mai sentito parlare di “lavorare in batching“?

E’ una tecnica che consente di raggruppare il lavoro per tipologie, dedicando blocchi di tempo a compiti simili o correlati, anziché affrontarli uno alla volta in modo dispersivo.

Utilizzo questo metodo lavorativo da anni e onestamente mi chiedo come facessi prima.

E’ veramente il modo migliore per ottimizzare il tempo, mantenere la concentrazione ed essere più produttivi.

Oggi andremo a vedere quali sono, usando come sempre degli esempi concreti.

 

Velocizza i tempi

 

 

La suddivisione del lavoro in blocchi di tempo definiti facilita la gestione del tempo.

Sapere che si ha solo un breve periodo di tempo per completare un compito può aumentare la sensazione di urgenza e riduce la procrastinazione.

Inoltre riduce il tempo di transizione tra compiti diversi, aumentando l’efficienza complessiva.

Ad esempio, se dobbiamo cucire 10 borse, si farà molto prima a tagliare tutte le stoffe, poi cucire tutte le fodere, a seguire tutti i manici invece che iniziare e finire ogni singola borsa prima di iniziare quella successiva.

 

Flusso creativo

 

Concentrarsi esclusivamente su una singola attività per un periodo di tempo prestabilito, permette di raggiungere uno stato di flow, ottimizzando la qualità del lavoro svolto.

Passare da un’attività all’altra richiede uno sforzo dettato dall’adattamento mentale che allunga i tempi di concentrazione e la produttività.

Esempio, se devo creare il calendario editoriale per il mese, sono molto più produttiva se inizio a cercare le idee senza fermarmi invece che pensare ogni giorno ad un’idea nuova.

Questo perchè una volta entrata nel flusso creativo è più facile trovare idee e ispirazione.

Se però non sai da che parte iniziare a creare il tuo calendario editoriale, questa guida ti sarà molto utile.

 

Riordinare

 

Se l’attività in questione richiede la creazione di disordine, es scattare foto allestite, farlo in batteria permette di riordinare una sola volta con una riduzione notevole di tempo.

Non avrebbe nessun senso mettere in ordine ogni giorno per scattare una foto alla volta.

 

Maggiore concentrazione

 

Concentrandosi su un tipo di attività alla volta, si riducono le distrazioni e si aumenta la capacità di concentrarsi su quel compito specifico.

Se ne senti la necessità, aiutati con un timer e tieni lontano il cellulare. I

l classico metodo del pomodoro è sempre un grande alleato in questi casi.

 

Aumento della consapevolezza

 

Lavorare in batteria ci permette di aumentare la nostra consapevolezza su come viene usato il tempo, aiutandoci a identificare eventuali abitudini che danneggiano la nostra produttività.

Esempio decido che dalle 9 alle 12 mi dedicherò alla scrittura degli articoli per il blog del mese. Al termine di questo blocco analizzo il tempo effettivamente impiegato e prendere in considerazione eventuali migliorie.

 

Riduzione dello stress

 

Affrontare attività simili insieme, riduce la sensazione di sopraffazione, in quanto si affronta un compito alla volta.

Per questo il tanto famoso multitasking non funziona.

In parte perché non ci permette di mantenere la giusta concentrazione e in parte perché fare tante cose tutte insieme aumenta i livelli di stress.

 

Bilanciamento vita/lavoro

 

Può contribuire a stabilire confini più chiari tra il tempo del lavoro e quello personale, cosa difficile quando si lavora in proprio si fa fatica a creare.

Esempio, decido che dalle 14 alle 17 lavorerò alla produzione e che al termine di quel blocco di lavoro la giornata si chiude perché andrò a farmi una passeggiata.

Il confine è molto netto.

Se non creo questa separazione il rischio è di andare avanti ad oltranza finché è troppo tardi per prendersi del tempo per se stessi.

 

Aiuta a pianificare

 

In sintesi, questo metodo, ci aiuta a semplificare la pianificazione delle nostre giornate lavorative, grazie a questa divisione in blocchi.

Sfruttando anche l’aspetto grafico, usando magari i colori, rende tutto più semplice e meno caotico.

Non so se hai mai provato prima d’ora questa tecnica ma te la consiglio caldamente, vedrai come diventerà tutto più semplice e facile da gestire.

Per altri consigli e tips sul “Fare tutto da soli” ti aspetto sul mio profilo IG.

Un abbraccio.

Sara

Sara Rezzolla è una consulente che lavora con piccole imprenditirci che lavorano da sole.

Ha lavorato come artigiana per 10 anni, periodo durante il quale ha acquisito un metodo di lavoro che le ha permesso di organizzarsi al meglio, pur dovendo gestire da sola molte mansioni diverse. 

Ha coltivato una community online sui social, blog, youtube e newsletter, senza togliere tempo alla propria vita privata.

Ora aiuta altre libere professioniste che non hanno l’appoggio di un team, a gestire il proprio tempo e a costruire una presenza online solida ma senza stress.

E’ la persona ideale per te che ti senti sopraffatta dalle mille cose da fare e non puoi al momento delegare nessuna mansione. Per chi ha bisogno di acquisire tutte quelle competenze orizzontali che al giorno d’oggi sono richieste per rimanere competitive sul mercato, ha creato anche video corsi ad esse dedicate.

Se pensi sia la professionista giusta per te ma non sai quale servizio sia più adatto alle tue esigenze, puoi prenotare una consulenza conoscitiva gratuita.

Altri articoli che possono aiutarti

La newsletter per piccole imprenditrici.

 

Creare contenuti per la propria presenza online è ormai indispensabile per qualsiasi attività.

Ma come riuscire a farlo senza togliere troppo tempo al resto del lavoro?

Te lo spiego in questa guida dove ho racchiuso il mio metodo frutto di tanti anni d’esperienza.